Cos’è la Posturologia?

Cos’è la Posturologia?

La posturologia è la scienza che studia come il Sistema Tonico Posturale (STP) influenza la postura dell’uomo.

La posturologia è quella parte della medicina alternativa che studia i rapporti tra la postura del corpo e determinate patologie algiche che derivano da un errato assetto posturale.

Il STP elabora le informazioni ricevute attraverso gli esterocettori, i proprio- cettori ed i centri nervosi superiori, rispondendo a queste informazioni mediante il sistema miofasciale.

Il Posturologo è un professionista che cura le patologie e i disturbi legati alla postura, adottando un approccio che tiene conto dei traumi, dello stile di vita e del carattere del paziente.

Ginnastica-Posturale-Esercizi

Secondo i posturologi, vari recettori del corpo se squilibrati potrebbero alterare la postura dell’individuo causando posizioni corporee scorrette nei tre assi dello spazio che, se in un primo tempo risultano anche asintomatiche, nel tempo potrebbero causare patologie algiche riferibili anche e/o solamente in altri apparati corporei lontani dal distretto in disfunzione.

La posturologia fa parte della medicina alternativa e può essere definita come una scienza multidisciplinare perché lo studio della postura necessita di un lavoro in equipe di diversi professionisti quali il Medico, il Fisiatra, l’Ortopedico, l’Oculista, l’Ortottista, il Podologo, l’Ortodontista, il Fisioterapista, l’Osteopata, il Chiropratico, il Dott. In Scienze Motorie, il Preparatore Fisico, lo Psicologo ed il Nutrizionista.

I recettori più importanti secondo la posturologia sono:

  • sistema somato-sensoriale e viscerale;
  • sistema visivo;
  • sistema uditivo e vestibolare;
  • sistema stomatognatico (articolazione temporo-mandibolare o ATM);
  • recettore podalico.

 

La correzione degli squilibri posturali è pertanto la terapia causale di svariate affezioni dolorose (artrosi, ernia discale, cefalea).

La diagnosi posturologica consente al medico di individuare, tramite lo studio del tono muscolare, i recettori periferici e le interferenze centrali e periferiche responsabili di uno schema corporeo adattativo inadeguato rispetto ai parametri di normalità.