No votes yet.
Please wait...

Definizione / Descrizione

La stenosi spinale lombare è una condizione degenerativa che comporta un restringimento del diametro del canale vertebrale e/o dei fori intervertebrali del rachide lombosacrale. Questa compressione può anche causare dolore e intorpidimento al gluteo, alla coscia o alla gamba in particolare durante la deambulazione o quando si mantiene la posizione eretta per lungo tempo.

Il dolore si riduce di solito quando un paziente è a riposo, si siede o si piega in avanti. La stenosi spinale è correlata all’invecchiamento, interessando soprattutto individui di età superiore ai 60 anni. Non tutti i pazienti con restringimento spinale sviluppano sintomi, quindi il termine “stenosi spinale” si riferisce ai sintomi del dolore e non al restringimento stesso.

Esistono vari tipi di stenosi del canale spinale.

La stenosi spinale lombare è una condizione degenerativa che comporta un restringimento del diametro del canale vertebrale

Anatomia clinicamente rilevante

La stenosi spinale lombare si riferisce a una condizione anatomica e patologica che include il restringimento del canale spinale inferiore (stenosi centrale) o uno o più forami vertebrali lombari (stenosi foraminale / laterale).

Ci sono 33 segmenti nervosi del midollo spinale in un midollo spinale umano e 5 segmenti lombari che formano 5 coppie di nervi lombari.

Le seguenti strutture della colonna vertebrale sono più coinvolte nella stenosi spinale lombare:

  • Dischi intervertebrali (dischi intervertebrali): esiste un disco tra ogni coppia di vertebre, ad eccezione del primo segmento cervicale, l’atlante. Il centro è chiamato il nucleo polposo. Questo nucleo è circondato dall’annulus fibrosus, che contiene diversi strati di fibrocartilagine. il disco intervertebrale funge da ammortizzatore.
  • Faccette articolari: articolazioni sinoviali situate sul retro della parte principale della vertebra. Sono formati dal processo articolare superiore della vertebra sottostante e dal processo articolare inferiore della vertebra che si trova sopra di esso. Collegano le vertebre tra loro e consentono il movimento all’indietro. Articolazioni sfaccettate
  • Forame intervertebrale (forame intervertebrale): un’apertura tra le vertebre attraverso cui i nervi escono dalla colonna vertebrale e si estendono ad altre parti del corpo.
  • Legamenti: fasce fibrose di tessuto connettivo che collegano insieme due o più ossa e aiutano a stabilizzare le articolazioni. Supportano la colonna vertebrale impedendo alle vertebre di scivolare fuori linea mentre la colonna vertebrale si muove. Un grande legamento spesso coinvolto nella stenosi spinale è il ligamentum flavum.
  • Midollo spinale (midollo spinale / radici nervose): in tutta la colonna vertebrale vi è un canale spinale centrale che contiene il midollo spinale. È un lungo e sottile fascio tubulare di tessuto nervoso circondato dalle vertebre. Il midollo spinale fa parte del sistema nervoso centrale che fornisce un mezzo di comunicazione tra il cervello e il resto del corpo.
  • Cauda equina: un sacco di radici nervose che continua dalla regione lombare, dove termina il midollo spinale, e continua verso il basso per fornire la funzione neurologica alla parte inferiore del corpo.

 

Caratteristiche / Presentazione clinica

I sintomi della stenosi spinale spesso iniziano lentamente e peggiorano nel tempo. Il dolore alle gambe può diventare così grave che camminare, anche a breve distanza, è insopportabile. Spesso i pazienti devono sedersi o sporgersi per alleviare temporaneamente il dolore.

La claudicazione neurogenetica si riferisce ai sintomi delle gambe che comprendono gluteo, inguine e anteriore coscia, nonché radiazioni lungo la parte posteriore della gamba fino ai piedi. Oltre al dolore, i sintomi alle gambe possono includere affaticamento, pesantezza, debolezza e / o parestesia.

I pazienti con STENOSI SPINALE LOMBARE possono anche segnalare crampi alle gambe notturni e sintomi della vescica neurogena. I sintomi possono essere unilaterali o più comunemente bilaterali e simmetrici. Una caratteristica chiave della claudicazione neurogena è la sua relazione con la postura del paziente in cui l’estensione lombare aumenta e la flessione diminuisce il dolore. I sintomi peggiorano progressivamente stando in piedi o camminando e sono alleviati da seduti.

Rilievo con seduta in STENOSI SPINALE LOMBARE contrasta con la maggior parte del dolore lombare non specifico, che è comunemente esacerbato dalla seduta prolungata. I pazienti con claudicazione neurogenico riportano che la stenditura piatta è spesso associata a un minore sollievo mentre si trova sul lato (permettendo la flessione lombare) è più confortevole.

La stenosi spinale lombare è una condizione degenerativa che comporta un restringimento del diametro del canale vertebrale

Regolazioni della postura per la stenosi lombare

Per le persone con stenosi lombare, è importante mantenere una buona postura in ogni momento, anche camminando, sedendosi, sollevando, piegando, torcendo e dormendo. Il dolore causato dalla stenosi si riduce quando una corretta postura riduce la pressione anormale sul midollo spinale e sulle radici nervose.

La schiena funziona con tutte le attività durante il giorno: raccogliere qualcosa, sedersi su una sedia, cambiare posizione o aprire una porta: tutti richiedono che le strutture multiple nella parte posteriore funzionino. La parte posteriore è progettata per questo tipo di lavoro, ma è importante svolgere questo tipo di attività in modo sano per proteggere la schiena da sforzi o lesioni.

  • Quando raccogli qualcosa, anche un oggetto leggero, fai attenzione a non piegarti dalla vita. Piuttosto, piegati dai fianchi e dalle ginocchia. Tieni la schiena dritta. Tieni l’oggetto da sollevare vicino al corpo.
  • Praticare una buona postura, che include stare in piedi con il peso sulle piante dei piedi, mantenendo i piedi alla larghezza delle spalle, senza bloccare le ginocchia, mantenendo la testa direttamente sopra il collo e non inclinata in avanti. Quando si è seduti, evitare di sporgersi in avanti, assicurarsi che vi sia un adeguato supporto lombare per la curva interna della regione lombare e tenere entrambi i piedi a terra.
  • Assicurati che il tuo materasso offra supporto per la colonna lombare. La maggior parte delle persone trova che un materasso medio rigido dia più sostegno.

La causa più comune di stenosi spinale è l’invecchiamento. Ovviamente non puoi impedirlo, ma la “prevenzione” della stenosi spinale riguarda la pratica di certe abitudini per estendere la salute della tua schiena. Se hai già una stenosi spinale, fare regolarmente esercizio fisico e usare la giusta meccanica del corpo può aiutare a ridurre le possibilità che la stenosi spinale peggiori.

Esercizio

L’esercizio, se fatto correttamente, è un modo fantastico per rafforzare la colonna vertebrale e proteggerla dagli effetti quotidiani dell’usura. Inoltre aiuta a mantenere il peso del corpo sotto controllo. E questo è importante perché avere un peso sano mette meno pressione sulla colonna vertebrale.

Se solitamente non fai esercizio, inizia lentamente. Costruisci gradualmente le tue sessioni finché non ti senti a tuo agio. Nella maggior parte dei giorni, una linea guida generale sugli esercizi da eseguire è di circa 30 minuti.

È meglio combinare attività aerobiche (come camminare o nuotare) con un allenamento di resistenza (come yoga o sollevamento pesi). Naturalmente, lo stretching è un modo efficace per allungare e riscaldare i muscoli spinali.

Meccanica del corpo

Avere una buona postura e praticare la corretta meccanica del corpo sono alcuni dei modi migliori per prevenire la progressione della stenosi e per garantire la salute della schiena.

Una buona postura e la meccanica del corpo dovrebbero essere praticate tutto il tempo, che tu sia seduto, in piedi, sollevando un oggetto pesante o addirittura dormendo. In sostanza, una buona meccanica del corpo e una postura riguardano il tenere a mente la colonna vertebrale, anche quando svolgi le tue normali attività.

Poiché l’invecchiamento è la causa primaria della stenosi spinale, è difficile da prevenire. Ma ciò non significa che non si possa essere proattivi per la salute della colonna vertebrale. L’esercizio fisico e la corretta meccanica del corpo possono fornire alla tua schiena e al collo un forte sistema di difesa contro la stenosi spinale che ti servirà per gli anni a venire.